it_ITus

Edizione 2013

Ventesima edizione dal 20 al 28 luglio.

Prologo a Limone, edizione di nove giorni per celebrare il ventesimo anno. La tappa da Limone a Vinadio prevede il trasferimento di tutti i concorrenti e delle mountain bike in elicottero sulla cima di Testa Rimà a 2500 metri in valle Stura, per una folle discesa di quasi 2000 metri fino al lago di Vinadio che viene percorso sull’anello esterno, nell’acqua. La seconda tappa raggiunge Pontechianale tramite l’altopiano della Gardetta, la cima Bellino e la Battagliola, scavalcando le valli Stura, Maira e Varaita. Nella terza tappa era previsto – anche in occasione dell’anniversario dei 150 anni del Club Alpino Italiano e della prima scalata del Viso da parte di Quintino Sella – l’attraversamento del Buco del Viso: la galleria, quasi interamente ostruita, realizzata nel 1480 per il trasporto del sale sotto il Monviso. Passaggio non consentito dalle ottuse autorità francesi per un attraversamento di pochi chilometri di Parco, per cui la tappa si svolge ai piedi del Monviso, passa al rifugio Quintino Sella e da Crissolo scende a Barge, lasciando in bocca l’amaro di una grossa occasione perduta. A Cavour si festeggia il ventesimo compleanno dell’Iron Bike con una cena di 250 invitati fra sponsor, collaboratori ed autorità; danze con orchestra e tremila persone ad assistere alla premiazione ed ai fuochi d’artificio in onore della ventesima Iron Bike. La partenza da Cavour prevede un passaggio sulla Rocca, monolito al centro della pianura pinerolese, ed il solito sviluppo da colle Cavallo fino a Torre Pellice. Per raggiungere Pramollo dopo il giro storico dei Tre Rifugi si scavalca il col Giulian e si utilizzano per la prima volta le seggiovie di Prali, entrando nel Parco della Conca Cialancia a 2683 metri. Successiva tappa ma percorso consueto per il rifugio Selleries dove vengono ospitati tutti i concorrenti. Poi l’utilizzo dell’ovovia Fraiteve fa guadagnare 700 metri di dislivello ed avvicina alla base dello Chaberton, da cui poi si torna verso Sestriere. Ultimo sforzo di una sessantina di chilometri da Sestriere a Sauze d’Oulx.

Vince Fojtik, che va in Australia. Nel femminile, nessuna concorrente termina la gara. Agli sponsor si aggiungono la North West e la Via Lattea, cui si deve in gran parte la festa dei vent’anni.

 

Classifica finale 20esima edizione 

1   FOJTIK ONDREJ

2   FOJTIK JAN

3   SIBL RADOSLAV

4   ALBIZU LIZASO JOSEBA

5   PAGE MATTHEW

6   RUFFA LUCA

7   CARO MA JAUME

8   CANALE MAURO

9   COLUCCIO FLAVIO

10 LUYPAERT DIETER

Sponsor Istituzionali

  • Regione
  • Prov To
  • Crc
  • Crsaluzzo
  • Limone
  • Sauzedoulx
  • Acceglio
  • Bobbio Pellice
  • Pramollo
  • Roure
  • Sampeyre
  • Sestriere
  • Corpo Forestale
  • Cri

Sponsor

  • S Agrimontana
  • S Aon
  • S Bodrero
  • S Autonoleggio Cuneorenter
  • S Edilplastubi
  • S Fassi Computer
  • S Ferrino
  • S Green Valley
  • S Rifugio Selleries
  • S Shell
  • S Terme Valdieri

Partner

  • Iron Biker
  • Crocodile Trophy
  • Alta Via
  • Rally Romagna
  • Avventura Sport

Per essere sempre aggiornato

Contattaci per maggiori informazioni.

it_ITus